La Nazionale Cantanti dice no alle mafie

Pubblicato il 21 aprile 2017

Nazionale Italiana Cantanti

DICE NO ALLE MAFIE

Oggi 21 Aprile- San Luca – RC

Ore 11.30
Nazionale Cantanti
e
Nazionale Magistrati

Proprio in questi giorni, dopo l’annuncio di questo evento – dichiara Paolo Belli Presidente della Nazionale Italiana Cantanti – un amico che si è trovato, suo malgrado a dover lasciare la sua amata Calabria, mi ha spedito questa lettera che ho condiviso immediatamente con i miei compagni di squadra. Mi ha fatto molto riflettere e mi ha lasciato un silenzio assordante.
Voglio riportarla in modo integrale, perché grazie a questa sua testimonianza vogliamo urlare insieme a tutti “No alla Mafia”.

Dolore angoscia disperazione incertezza e paura…questi sono i sentimenti che ho provato nel sapere che avrei dovuto lasciare la mia terra con la consapevolezza di non poterla rivedere più e con la certezza di non averne colpa io sono una conseguenza di ciò che è stato attorno a me .la Calabria terra di sole di amore di amicizia bellezza assoluta nessun posto potrà mai sostituirla lei ti scorre nelle vene ,non esiste macchina scarpe o soldi che valgano questa rinuncia mai , per non parlare poi della famiglia il cuore va in pezzi ogni giorno quando ti svegli in questa nuova realtà che non è la tua circondato da brave persone sì ma… che non sono quelle con cui sei cresciuto che ti capiscono al solo guardarti negli occhi che ti vogliono bene e tu lo sai . Non sbagliate ragazzi il crimine non ripaga mai porta solo dolore su dolore per voi e le vostre famiglie. Non esiste sensazione migliore di quella che si ha andando a letto con la coscienza pulita anche lottando per arrivare a fine mese ma sapendo che tua moglie tua madre tua figlia sono orgogliose di te. Come ho già detto io sono incolpevole ed è questa l’unica cosa che mi permette di andare avanti e di guardarmi allo specchio. Spero che un giorno io possa sentire parlare delle eccellenze della mia terra che sono tante e non più solo di Ndrangheta… siate orgogliosi di essere calabresi portate avanti i nostri tesori risollevatevi ne avete la capacità lottate per lei rendete la vostra vita piena , noi che siamo lontani confidiamo in voi.(Domenico…..nome di fantasia)